“Lo sai che mediamente usiamo il nostro cervello al 20% delle sue possibilità? Bene, con questa pillola potrai usarlo… al 4% delle sue possibilità”.

Una delle più famose gag di Maccio Capatonda, oltre al cervello può essere applicata perfettamente a Facebook.

Ormai è più di un lustro che mi occupo di strategia sui Social Media e, anno dopo anno, sono ancora lì a stupirmi di quanto poco si conoscano le potenzialità di un uso strategico e avanzato della piattaforma Facebook.

Provo a esservi utili con la traccia di oggi che, inutile dirlo, è interamente a dedicata a Facebook; e se l’argomento vi interessa vi aspetto in aula a Bologna il 21 gennaio.

Video, fra realtà e leggenda

Vi hanno insegnato che i video sono l’oggetto con la maggior reach in assoluto. Ovvero i video sono il contenuto più gradito da Facebook e si fanno spazio facilmente tra i newsfeed altrui, alzando la visibilità media della vostra Fan Page.
Siete sicuri che sia proprio così? Indaghiamo a fondo i dati dei “video su Facebook”.

Sempre a tema video e sempre a tema “contenuti che funzionano su Facebook”: una delle pratiche più comuni degli utenti FB pare sia “rubare” i video e caricarli come propri su Facebook. Lo studio Kurzgesagt di Berlino riassume in un meraviglioso video su YouTube la situazione, imperdibile.

E se volete approfondire, questo l’articolo di Hank Green sulle differenze tra YouTube e Facebook.

Il 2016 è l’anno del remarketing?

Beh a dire il vero dovrebbe esserlo da almeno 5-6 anni, ma pare che il remarketing non voglia proprio entrare nella testa degli imprenditori e dei marketer. Sgombriamo il campo da qualsiasi dubbio: senza remarketing non si vende nulla, ma ZERO proprio.
Con questa brevissima vi guida, vi propongo una via nuova e piuttosto semplice al remarketing… basata, indovina un po’, sui video di Facebook

A volte ritornano: le note

Agli esordi di Facebook vennero introdotte le note, una sorta di piattaforma di blogging per creare contenuti più complessi del classico post fatto di didascalia+link o didascalia+immagine, andata in disuso molto velocemente.
Cosa fa Facebook nel 2015? Rilancia le “note”. E a inizio 2016? Le rende disponibili anche per le fan page.
In questa nota-metanota, Emanuele Ciccone ne spiega l’uso.

Alzi la mano chi di voi ha mai sentito parlare di Facebook Locations?

Lontano parente di Google My Business, Facebook Locations è un progetto troppo a lungo tenuto nei cassetti degli sviluppatori e ora pare maturo per uscire allo scoperto; ce ne parla in uno splendido articolo Silvia Signoretti.

E per finire, ancora video

Abbiamo aperto con i video? Bene, chiudiamo con i video e lo facciamo con il maestro di tutti noi: Jon Loomer. Uno dei più grandi esperti di Facebook al mondo ospita sul suo blog un post di Ravi Shukle che ci racconta 10 strategie diverse per alzare l’engagement della nostra pagina proprio grazie ai video.

Ci vediamo in aula il 21 gennaio!

Entra nella community di
Digital Update!

Riceverai gratuitamente:

No grazie!