Scegliere l’hosting e il provider per il tuo sito

Stai pensando di creare un sito web? Hai già un sito ma non sei soddisfatto delle sue prestazioni? In questo post Luca Rodino, responsabile del mercato italiano in SiteGround, ti guida nella scelta del tipo di hosting e del provider.

L’hosting spiegato in modo semplice

Una delle domande che mi pongono più spesso è: quale hosting è il migliore?
Non solo non esiste una risposta a questa domanda ma, come si suol dire, la domanda stessa è mal posta. Sarebbe come chiedere “Quale automobile è la migliore?”.

Innanzitutto devi capire quali sono le tue esigenze. Per scegliere l’hosting più adatto a te devi conoscere il tuo sito web, che sia già realizzato o anche solo un progetto.

3 domande essenziali a cui rispondere prima di scegliere un hosting

  • Di quanto spazio ha bisogno il tuo sito?
  • Quante visite puoi raggiungere al mese?
  • Quale applicazione usi per gestire il sito (WordPress, Prestashop, etc.)?

Una volta chiari questi tre elementi, potrai valutare la tipologia di hosting più adatta a te.

Tipologie di hosting

Esistono diversi servizi di hosting al mondo: quello principalmente diffuso e utilizzato è l’hosting condiviso.
Vediamo insieme quelli che potrebbero fare al caso tuo.

Hosting gratuito

Alcuni provider offrono hosting gratuito. Un esempio tra tutti è WordPress.com (da non confondere con WordPress.org, il CMS open-source utilizzato da tutti).
In questo caso puoi avere l’hosting gratuito ma attenzione, con molte restrizioni:

  • non puoi avere un tuo dominio, devi utilizzare un sottodominio (cioè, per esempio, nomesito.wordpress.com);
  • lo spazio di archiviazione e gli strumenti a tua disposizione sono molto ridotti;
  • la personalizzazione del sito è quasi inesistente;
  • non puoi trasferire il sito su altri hosting.

Hosting condiviso

È un servizio economico ma efficiente. Una soluzione ottima per rapporto qualità-prezzo e la più usata al mondo.
“Condiviso” significa che più account condividono uno stesso server e le risorse relative. Potrebbe essere la soluzione adatta a te se sei agli inizi, o se hai un sito di medie dimensioni.
Questo, per esempio, è il servizio di hosting condiviso offerto da SiteGround.

Il cloud hosting

Il cloud hosting è un servizio di qualità superiore adatto, per esempio, agli e-commerce o a chi gestisce siti diversi per i propri clienti. Con l’hosting condiviso, se raggiungi il limite di risorse sul tuo account, devi passare a un piano superiore. Con il Cloud hosting, invece, puoi semplicemente aggiungere in modo automatico le risorse di cui hai bisogno, senza mai rischiare un downtime(*). Questo servizio, in genere, è un po’ più costoso.

(*) downtime = tempo di inattività, di indisponibilità del servizio

Bonus – Hosting specializzato

Se utilizzi un CMS come WordPress, ti consiglio di scegliere un hosting che sia specializzato proprio in questo. L’hosting specializzato ha il vantaggio di essere progettato per lavorare alla perfezione con una determinata applicazione. Avrai dunque strumenti e servizi dedicati che ti aiuteranno a utilizzare al meglio il tuo CMS, di modo che tu ne possa sfruttare al meglio le risorse e le potenzialità.

Il meglio di Digital Update

Iscriviti alla Newsletter Digital Update: riceverai subito nella tua casella email 6 lezioni sui fondamentali del marketing, sulle strategie digitali e sulle competenze trasversali indispensabili per lavorare oggi.

Scegliere il provider

Una volta che sappiamo quale servizio è più adatto a noi, possiamo valutare le varie aziende che offrono hosting sul mercato. Se sei un freelance o una piccola azienda, e il tuo sito è agli inizi o di medie dimensioni, molto probabilmente sceglierai un hosting condiviso e specializzato

Cosa differenzia, dunque, un provider da un altro?

Innanzitutto le risorse e i servizi inclusi, che incidono direttamente sul prezzo. Più un servizio è economico, minori saranno le risorse e i servizi che include. Non è necessariamente un male, dipende sempre da cosa ti serve.

Decidi a cosa puoi rinunciare e a cosa no. Ci sono 4 tipologie di servizi fondamentali che a mio parere dovrebbero essere inclusi in qualsiasi hosting. Se alcuni strumenti oggi ti sembrano alieni, sappi che prima o poi diventeranno necessari ;)

1. Sicurezza

Controlla che il provider che scegli offra backup frequenti e ripristini inclusi gratuitamente, sistemi di sicurezza come gli anti-bot e mantenga sempre aggiornata la tua applicazione. È importante che abbia anche un SSL gratuito per certificare su Google che il tuo sito è sicuro.

2. Velocità

Considera sempre che le performance di un sito contribuiscono al ranking su Google. Il tuo provider, quindi, dovrebbe offrire strumenti di ottimizzazione per il tuo sito, un CDN (Content delivery network) per il traffico proveniente da diverse aree geografiche, un sistema di caching avanzato e la capacità di supportare le ultime tecnologie per la velocità.

3. Assistenza

Assicurati che il provider che scegli offra assistenza 365 giorni all’anno e, preferibilmente, 24 ore al giorno. Ancora meglio se risponde in tempo reale.

4. Facilitatori

Ci sono tanti strumenti che possono aiutarti a gestire la tua attività che puoi trovare inclusi. Per esempio la gestione di domini e sottodomini, la gestione delle email, l’installazione 1-click del CMS o il trasferimento rapido del tuo sito e molto altro ancora. Tieni conto anche di questo, quando scegli il tuo provider.

L’hosting è lo spazio di sviluppo del tuo progetto

L’hosting è un elemento fondamentale per il tuo successo online. Ti aiuta a mantenere il tuo sito veloce e sicuro, offrendoti diversi strumenti di supporto per la gestione e l’ottimizzazione del tuo progetto. Esistono mille tipi di hosting, devi solo trovare quello più adatto a te.

Ma fai attenzione a non scegliere servizi che propongono soluzioni gratuite o molto economiche a discapito della flessibilità e dei servizi inclusi. Per far crescere un progetto senza preoccupazione, bisogna dargli da subito il valore che si merita.

Qualunque sia il tuo progetto, l’hosting ti darà lo spazio giusto per svilupparlo. Se vuoi migliorare le tue conoscenze sul mondo digitale, trovi tantissimi webinar gratuiti sul canale YouTube di SiteGround Italia.


Foto di Kelvin Ang da Unsplash

Entra nella community di
Digital Update!

Riceverai gratuitamente:

No grazie!